Via Repubblica Argentina, 56 - 25124 - Brescia (BS)centrovetbrescia2@libero.it

Pronto soccorso veterinario: sai cosa fare nei casi più urgenti?

Tu sei qui

×

Messaggio di errore

Notice: unserialize(): Error at offset 1320 of 6432 bytes in views_db_object->load_row() (linea 2265 di /web/htdocs/www.centroveterinariobrescia2.it/home/sites/all/modules/contrib/views/includes/view.inc).
Centro Veterinario Brescia 2

Per tantissime persone gli animali domestici sono componenti della famiglia a tutti gli effetti, una compagnia irrinunciabile per grandi e bambini, e cosi come avviene per un familiare, quando uno dei nostri amici a quattro zampe sta poco bene, anche noi ci lasciamo prendere dalla preoccupazione.
Se però nei casi di minor gravità ci si può rivolgere con calma al proprio veterinario di fiducia, nelle situazioni di emergenza ci sono alcune azioni che, se svolte immediatamente, possono rivelarsi determinanti per salvare la vita all’animale.

Come comportarsi nei casi di emergenza al pronto soccorso veterinario

Nelle condizioni di emergenza non è sempre facile mantenere i nervi saldi, perciò può essere molto utile sapere quali sono i segnali che danno modo di riconoscere il malessere che ha colpito il nostro fedele amico. Così da mettere in atto i primi interventi nella maniera più opportuna, per poi recarsi al pronto soccorso veterinario.

Una delle situazioni che si ripetono maggiormente, ad esempio, è quella delle ferite riportate in seguito a combattimenti, soprattutto tra i maschi di cane e gatto. In questi casi è importante disinfettare le ferite, prima di giungere dal veterinario, mentre in un’altra circostanza molto frequente, quella in cui l’animale viene investito per strada, se vi è frattura non riuscirà a poggiare la zampa a terra, e si dovranno evitare bendaggi improvvisati in casa, salvo che si tratti di frattura esposta con relativa emorragia. In quest’ultimo caso, infatti, bisogna agire subito per interrompere il sanguinamento, per poi trasportare l’animale al più presto in ambulatorio, dove in seguito si potranno fare tutte le opportune domande al veterinario per capire come gestire al meglio la situazione. Anche il soffocamento, provocato dalla presenza di un corpo estraneo nella trachea, richiede un intervento immediato, poiché nel giro di qualche minuto può comportare un arresto respiratorio.

Se l’animale è cosciente, bisogna ispezionare la sua bocca con molta cautela per provare ad estrarre il corpo estraneo, se non è cosciente va tirata fuori la lingua dalla bocca, posizionandola di lato, e praticata la respirazione artificiale. Nel caso in cui non vi sia escursione toracica, va praticata la manovra di Heimlich, e dopo aver espulso il corpo estraneo si procede con la respirazione artificiale prima di recarsi all'ambulatorio del pronto soccorso veterinario.

Orario continuato dalle 9:00 alle 20:00 dal lunedì al sabato

chiama

Newsletter

Resta sempre aggiornato sulle nostre attività.

Iscriviti